IKEA Per una giusta casa.

In occasione della Giornata Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 novembre 2019) IKEA ha sviluppato con Save the Children un progetto di sensibilizzazione sul tema della violenza assistita che ha il suo fulcro in una campagna ideata da DDB Italia.

Ancora prima di imparare a parlare, i bambini comunicano. Lo fanno con i mezzi che hanno a disposizione come i disegni con cui esprimono emozioni ma anche disagi, spesso ignorati dagli adulti. Per questo negli ambienti espositivi dei negozi IKEA sono inseriti in maniera del tutto naturale i disegni di bambini vittima di violenza assistita.

Alla fine del percorso espositivo un wall esperienziale mostra quei disegni, raccontando le storie di bambini vittima di violenza assistita e invitando a supportare la petizione sul sito di Save the Children.

La line: “Solo perché non l’hai visto non vuol dire che non sia successo”.

L’operazione ha luogo in tutti i negozi IKEA dal 20 al 24 novembre dove si sostanzia oltre che con il wall esperienziale anche con un keyvisual coerente.

La campagna si completa sui social con un video dedicato e con un post che evidenzia  in maniera molto forte le conseguenze della violenza assistita sui bambini.

 

A casa la vita non si è mai fermata.

IKEA ripercorre i due mesi in cui tutto il Paese si è fermato, ha trattenuto il respiro e ha riscoperto la vita in casa. Lo fa dando voce a quel mondo in pausa, fuori, ma pieno di vita dentro. Una vita che ci ha visti cambiare, sfidandoci a trovare nuovi modi di stare vicini e di esprimere i nostri sentimenti. Ne viene fuori un racconto per immagini di un minuto in cui tutti si ritrovano, dove le case, che ci hanno custodito durante l’isolamento si preparano a ripartire, insieme a tutti noi.

T-Roc. Born Confident.

Mostrarsi su una T-Roc è sempre motivo di orgoglio, per questo i giovani protagonisti dei film colgono al volo l’occasione di esprimere il loro modo di essere Born Confindent, sfruttando a proprio vantaggio una situazione apparentemente normale.

 

 

La primavera inizia da te.

Con IKEA abbiamo ideato il concept “La primavera inizia da te”, uno stato mentale prima che una stagione, un nuovo mindset che si sviluppa in casa, anche con piccoli cambiamenti, e che ci apre poi lentamente al mondo esterno con uno spirito creativo rinnovato.

IKEA ha accompagnato l’arrivo della primavera con una articolata architettura di comunicazione:

Il primo grande momento ha preso vita nel negozio di Carugate, con un ingresso totalmente “primaverizzato”, sia all’esterno dove i clienti sono stati accolti da un’insegna floreale, sia all’interno dove il primo ambiente è stato travolto dall’esplosione della nuova stagione.

 

Ma non solo. Il brand ha poi portato la sua primavera in giro per la città di Milano con un tram ricco di vegetazione esternamente e di una experience fatta di suoni e profumi internamente.

Non chiamiamoli eroi.

Insieme a Bennet abbiamo realizzato il video “Non chiamiamoli eroi”, dedicato a tutti i dipendenti, per la responsabilità e la dedizione che hanno dimostrato durante l’emergenza e per lo straordinario impegno con cui continuano ad affrontare questo momento.

 

Bennet ha giocato un ruolo di primo piano nel sostenere le comunità locali durante l’emergenza COVID-19. Un lavoro che ha richiesto uno sforzo logistico e organizzativo straordinario, portato avanti dai suoi 6725 dipendenti, con grande impegno e senso di responsabilità. Per dare visibilità e rendere merito a ciascuno di loro, abbiamo realizzato un video ringraziamento, pubblicato su tutti i canali online e declinato in radio nazionali e stampa, che presenta i dipendenti non come eroi, ma come persone normali da ringraziare in modo ancora più forte e spontaneo.

PROTECT THE LOVE

Insieme a Zurich Connect abbiamo realizzato “Protect The Love”, un’attività volta a contrastare la discriminazione e l’odio nei confronti della comunità LGBT+.